Le vostre zone erronee – Wayne Dyer

Chi ha spostato il mio formaggio? – Spencer Johnson

Chi ha spostato il mio formaggio è un libro che si legge in un’ora, ma che contiene un grande messaggio sul cambiamento.

È una semplice parabola che rivela una profonda verità sul cambiamento. Una storia divertente su quattro personaggi che vivono in un labirinto e sono alla costante ricerca di un formaggio te li nutra li faccia vivere felici.

I personaggi sono due topolini, Nasofino e Trottolino, e due gnomi, Tentenna e Ridolino, che hanno la stessa taglia dei topolini ma un comportamento molto simile agli umani.

Il formaggio è la metafora di quello che vorremmo avere dalla vita: un buon lavoro, un rapporto d’amore, soldi, salute, serenità d’animo.

Il labirinto è il luogo in cui cerchiamo quello che desideriamo: l’azienda in cui lavoriamo, la famiglia, la società in cui viviamo.

Nella storia personaggi si trovano fronteggiare dei cambiamenti inattesi. Un po’ come noi in questo particolare momento storico.

Alla fine, Ridolino affronta il cambiamento buon successo e scrive sui muri della parete che cosa imparato della sua esperienza, anche con la speranza che quegli insegnamenti possano essere utili agli altri.

Le scritte di Ridolino ci aiutano a scoprire come gestire il cambiamento per subire meno stress e avere più successo, qualsiasi cosa sia per ognuno di noi, nel lavoro e nella vita.

​Le scritte sul muro

Il cambiamento è inevitabile: ci sarà sempre qualcuno che sposterà il formaggio.

Prevedi il cambiamento: sii pronto quando il formaggio viene spostato.

Controlla il cambiamento: annusa spesso il formaggio, così ti accorgi quando diventa vecchio.

Adattati rapidamente al cambiamento. Quanto più rapidamente abbandonerai il vecchio formaggio, tanto prima gusterai quello nuovo.

Cambia. Spostati con il formaggio.

Apprezza il cambiamento! Assapora il gusto dell’avventura e goditi le delizie del nuovo formaggio.

Sii pronto a cambiare rapidamente e a farlo con gioia sempre maggiore. Ci sarà sempre qualcuno che sposterà il formaggio.

Ma forse la scoperta più grande e sbalorditiva era sta il rendersi conto che il nuovo formaggio è sempre a nostra disposizione, indipendentemente dal fatto che al momento ne siamo consci o no, e che è possibile conquistarlo solo abbandonando le nostre paure e lanciandoci con gioia nell’avventura della scoperta.

Se vuoi leggerlo, lo trovi su Amazon cliccando qui sotto

Se l’hai già letto e se ti va, scrivi in un tuo commento 🖤

Chi ha spostato il mio formaggio? Spencer Johnson